Nel 2004 lo scioglimento della Beta Band, con tre ep e tre album all’attivo, è stato un brutto colpo. Da allora Steve Mason ha fronteggiato depressioni e problemi economici, oltre a suonare con gli pseudonimi King Biscuit Time e Black Affair. Sino all’intimista esordio a suo nome del 2010, Boys Outside, composto alla chitarra acustica, prodotto da Richard X e accompagnato l’anno successivo dalla sua rivisitazione Ghosts Outside, cofirmata col guru del reggae britannico Dennis Bovell.

Il songwriter scozzese torna ora con un disco tanto complesso quanto avventuroso, che si concentra su tematiche sociopolitiche metabolizzando l’opposizione al governo Bush, il movimento Occupy Wall Street e le rivolte popolari. Il titolo Monkey Minds In The Devil’s Time è una citazione buddista per esprimere la paranoia, la dipendenza indotta dall’odierna tecnologia, che tutto rende iperveloce e superficiale. Si tratta di una piccola provocazione, dacché abbiamo a che fare con venti tracce per quasi un’ora di durata: nove di esse sono vere e proprie canzoni registrate a Londra con l’aiuto di Dan Carey – menzione per le splendide melodie sospese di Lie Awake e Seen It All Before – mentre le restanti undici sono frammenti sperimentali confezionati autonomamente in uno studio privato. Alla base vi è dunque il desiderio di esporsi e manifestare dissenso per i problemi che affliggono la situazione mondiale, così come di pari passo ci si sporca le mani con innumerevoli soluzioni di genere, anche per rendere più imprevedibile, piacevole l’ascolto, sulla scia di maestri dell’impegno ballabile quali Curtis Mayfield o James Brown. Si finisce per ribadire, estremizzare l’eclettismo della vecchia band-madre, rubricata sbrigativamente alla voce folktronica. Ci sono ballate psycho-spaziali e toni apocalittici, elettronica filo-dub e l’hip hop di Mystro in More Money, More Fire, le spumeggianti orchestrazioni funk di Fire! e brani di protesta come Fight Them Back. L’eterno, barricadero splendore di una mente immacolata.

Pubblicato sul Mucchio 704

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....