The Age Of Adz
Asthmatic Kitty/Goodfellas

C’è stato un momento in cui la creatività e la prolificità di Sufjan Stevens sembravano talmente inarrestabili da far credere che il progetto dei cinquanta dischi per cinquanta stati americani potesse essere effettivamente realizzabile; poi, però, di punto in bianco qualcosa è cambiato, e dal 2005 a oggi lo statunitense si è dedicato soprattutto ad attività in qualche modo collaterali (produzioni, collaborazioni, sonorizzazioni). Fino a quando, lo scorso agosto, è comparso in Rete – ma è prevista entro l’anno anche una sua versione fisica – il lungo ep “All Delighted People”, seguito nel giro di poche settimane da questo nuovo, atteso album.
In un certo senso, “The Age Of Adz” rappresenta il lavoro più coraggioso e difficile dell’artista, che per l’occasione ha voluto spingere il proprio spumeggiante pop orchestrale in una direzione diversa, ibridandolo e “sporcandolo” quanto più possibile con l’elettronica. Spesso infatti i brani nascono da battiti robotici, tappeti di tastiere o sintetizzatori al limite del rumore, per poi progressivamente umanizzarsi grazie a melodie ariose e all’uso massiccio di archi, fiati e cori. Lo stile compositivo, in sostanza, è lo stesso dei vari “Michigan” o “Illinoise”, ma con la differenza che ora convive con una fortissima componente sintetica, inizialmente straniante ma destinata col tempo a rivelarsi quantomai gustosa, a patto di non avere del tutto in odio certe “kitscherie” anni 80. Pur con qualche eccesso e caduta di tono, se il programma terminasse alla decima canzone staremmo qui a parlare di un ritorno pienamente soddisfacente, o quasi. E invece, a chiudere il discorso vi sono i venticinque minuti di “Impossible Soul”, sorta di disco dentro il disco in cui momenti di celestiale perfezione pop si alternano ad abissi inenarrabili di cattivo gusto (e un auto-tune da lavori forzati) che fanno inevitabilmente ritoccare il giudizio verso il basso. Perché anche il genio più puro, senza senso della misura, può farsi prendere la mano e combinare pasticci.

tratto dal Mucchio n°675

Ultime recensioni Musica
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...
a1895762218_10
Anohni

Hopelessness

8.5

Un protest album lo si aspettava da tempo da Antony Hegarty. Nonostante la sfilza di album firmati...
8581ba8e7275a0c8a187bc427f9ab28e
BadBadNotGood

IV

8.5

Se al secondo album ufficiale – che poi è il quarto di una produzione splendida e precoce...
tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e...
c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di...
a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo...
005483377_500
Swans

The Glowing Man

8.5

Un’esperienza dal vivo, sia per i musicisti sia per il pubblico: di questo si tratta quando parliamo...
james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione...
moonshapedpool_blog-580
Radiohead

A Moon Shaped Pool

8.5

Prima che intervenisse il Diavolo, era Dio che si trovava nei dettagli, citato in tempi e modi...
iggy-pop-post-pop-depression-300x300
Iggy Pop

Post Pop Depression

8.5

Il valore di una cattiva compagnia sa essere inestimabile. Anche senza confermare quell’etichetta da mezzo genio e...
12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili...
a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia...
cavern-anti-matter-void-beats-invocation
Cavern Of Anti-Matter

Void Beats/Invocation Trex

9

In principio era l’improvvisazione. Dopo anni di tecniche improbabili per rinnovare il suono degli Stereolab, Tim Gane...
motor
Motorpsycho

Here Be Monsters

7.5

Quando si dice che ogni occasione è buona. Il pretesto per l’edizione limitatissima di Child Of The...