a2966331220_10
Sultan Bathery

Sultan Bathery

Slovenly Recordings
7

Prendete tre giovani talenti nostrani che di nostrano non hanno neppure i soprannomi (Boy, Fred e Madnut), drogateli con massicce dosi di francobolli e infine staccate loro tre biglietti per l’India. Il risultato è Sultan Bathery. Che sarebbe anche un microcosmo sperduto nella desolazione del subcontinente asiatico; nonché, a detta dei ragazzi, “il peggior posto dove siamo mai stati“. La copertina cela i musicisti immersi fino al collo in limbi sulfurei e contrastati, abitati da creature infernali, stalattiti carsiche, lune anarchiche, stelle pluricromatiche e pianeti alla rinfusa. Non è dato sapere quante o quali sostanze abbiano assunto i viaggiatori prima di entrare in studio. Sta di fatto che dall’esperienza spaziale è scaturito un album caratterizzato da cospicui carichi di garage, potenti e inaspettati riverberi, derive psichedeliche e riferimenti più o meno espliciti a gruppi dalle simili attitudini: Black Rebel Motorcycle Club, evocati da Mirror, o i Black Lips in On The Run; volendo andare più indietro nel tempo i primissimi Pink Floyd, opacamente riflessi da Purple Moon, i Monks o i 13th Floor Elevator. Insomma, riferimenti di tutto rispetto espressi in una variante italiana. Si aggiunga a quanto scritto una confezione naif e sgargiante al cui interno è allestita una mostra di teschi da fare invidia a Damien Hirst.

Commenti

Ultime recensioni Musica
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...