a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

Secretly Canadian/Goodfellas
9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia trattata con gli strumenti che l’illuminato combo è riuscito a recuperare nel terzo millennio, i canadesi passano ad atmosfere glaciali, muri di riverberi i cui mattoni sono costruiti sul krautrock e incentrati sui movimenti dei sintetizzatori. Non senza sorpresa – che si pensava i loro ritmi fossero ormai l’equivalente di un marchio di fabbrica, riconoscibili come il logo della Coca Cola – il risultato non solo è ottimo, ma addirittura lascia intravedere margini di miglioramento. Probabile che, a segnare il cambio di rotta, abbia molto contribuito la produzione, affidata (dopo che Jace Lasek di Besnard Lakes si era occupato dei primi due album) a John Congleton, uno che, di recente, ha fatto le fortune di St. Vincent e War On Drugs.

Fatto sta che questa dozzina di composizioni possiede un quid che conquista sin dallo straniante intreccio di rumore e pulviscolo di avanguardia che risponde al nome di Fall; Translate, invece, con l’andatura ai limiti (forse oltre) del motorik e con accenni ad una parca, conservativa elettronica, evoca gli ultimi Radiohead (in linea, peraltro, con il crescendo di UN-NO, con parti vocali molto vicine a Thom York); se Brainwash, una ballata elettrificata, si sviluppa attraverso riverberi e voce, Careful è diafana e spettrale, concupiscente e magnifica nell’accogliere una cadenza che, di nuovo, sale inesorabile. Organico nella sua lucidissima follia, imperscrutabile nella continua, incessante ripetizione dello stesso giro (Resistance, Mortise And Tenton), Hold/Still fa convergere il lato soft e quello apocalittico per generare una tensione che rimane, costantemente, viva; e pure nei lunghi momenti nei quali è la freddezza delle macchine a prendere il sopravvento, la presenza di Ben Shemie e soci – novelli luddisti – è decis(iv)a nel marcare il territorio. Se non siamo dalle parti della perfezione, poco ci manca.

Commenti

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....