Tempo fa girava voce che Oxygen fosse il pezzo in cui Michael Gira immaginava la propria morte e ascesa in Paradiso. Considerato quanto i brani degli Swans siano in stato di perenne mutamento e quanto egli stesso tenda a demistificare il suo lavoro, ognuno interpreterà
a suo modo. Nel brano, facendosi largo tra le sinergiche sferzate di elettrica e batteria, a loro volta accompagnate da una fugace e ripetitiva linea di basso, Gira sbraita: “I’ll steal all the oxygen!”. La tromba di Thor Harris si aggiunge al cataclisma dimenandosi in sottofondo.
Dopo un’ora e mezza di saliscendi, gli Swans vi travolgono e scaraventano ancora più in alto.

In To Be Kind, concepito e testato durante il tour di The Seer, registrato in Texas con John Congleton e zeppo di ospiti (l’onnipresente Bill Rieflin; Cold Specks e St. Vincent ai cori, tra gli altri), tornano gli elementi di base: “Oscurità. Esplosioni nell’oscurità. Armonie interrotte di colpo. Suoni grezzi. Dissolvenze di suoni”, per dirla con Artaud. Voi ci siete in mezzo e come sempre l’obiettivo di Gira non è tanto farvi sentire piccoli, quanto trascinarvi di peso in questa perenne ricerca di ossigeno. “Breathe Now! Here! Now!”, proclama ad infinitum nell’ipnotica Screen Shot, dopo aver sussurrato una lista di possibili ostacoli all’impresa. Nel monumentale tributo a Howlin’ Wolf Just A Little Boy, dove blues e post-rock si amalgamano attraverso l’improvvisazione, perde le staffe: “I need love! I need love!”. Tra i contraccolpi funk di A Little God In My Hands, l’inno-tour de force plurilingue alla rivoluzione Bring The Sun (“Sangre es vida!”) e le riflessioni acustiche di Some Things We Do (“We fuck, we love”), in cui la voce fumosa di Little Annie e quella di Gira si fondono su un letto di archi (arrangia Julia Kent), To Be Kind sembra essere sul punto di trasformarsi ad ogni respiro. Allo scoccare dei trent’anni di carriera, è uno dei dischi più variegati, eccitanti e rinvigorenti degli Swans. Il più umano senza dubbio.

Commenti

Ultime recensioni Musica
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8.5

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...