12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

Specula/Audioglobe
8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili narrativi che si esprimono non solo tramite il suono, ma anche nelle scelte linguistiche, metaforiche e visive. Dopo Still Smiling, che aveva sancito l’inizio dell’inaspettata quanto apprezzata collaborazione tra Teho Teardo e Blixa Bargeld, e l’EP Spring!, il nuovo album della coppia italo-tedesca ci mette davanti a dieci pezzi in italiano, inglese e tedesco. Ancora una volta, il duo riesce a sorprenderci con sperimentazioni sonore, campionamenti e testi criptici spesso pennellati di una malinconia destabilizzante.

La traccia di apertura in inglese, che dà il nome al disco e coincide con quella in chiusura, stavolta in italiano, ribadisce la capacità di Teardo di far “parlare” i suoi strumenti – in questo caso, il violoncello – e l’incredibile espressività di Bargeld. Se si dovesse scegliere una parola per descrivere il lavoro, forse sarebbe “equilibrio”: ogni suono, ogni parola è quella giusta; non si va mai fuori dalle righe, nemmeno in pezzi sperimentali come Ulgae, una vera e propria opera breve basata su una favola ambientata in una piastra di petri e commentata dalla voce di Bargeld, o intricati come la scura Animelle. Tutto va al suo posto, trascinando l’ascoltatore in un universo di metafore e linee armoniche fuori dal comune. La partecipazione di musicisti come David Coulter e Martina Bertoni aggiunge colore a un disco nerissimo, certo, ma per niente cupo.

Commenti

Ultime recensioni Musica
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...