GOODBIKE
Ala Bianca/Warner

Un cantastorie – Andrea Satta – e una band, i Têtes De Bois, che sanno musicare e raccontare partendo dal basso e arrivando talvolta molto in alto. Hanno cominciato il loro cammino sulle orme di Leo Ferré, hanno sempre preferito entrare in contatto con i rivoli delle vicende umane, piuttosto che essere autoriali a tutti i costi, in un amalgama che lambisce rock, jazz e il nostro mai abbastanza rispettato folk. Qui non c’è l’irruenza magari festosa – o comunque coinvolgente – di Avanti Pop; c’è invece un chiaroscuro che Alfonsina e la bici o La bicicletta (Yves Montand) rendono poesia, oppure ci sono le dichiarazioni di identità non troppo felici di Noi siamo il traffico. Un nitore dei suoni che colpisce al cuore, permettendo alla voce di Andrea di arrivare alle altezze a cui accennavamo prima. La vita del gregario, come è immortalata da Mia cara Miss e da La canzone del ciclista, già apprezzata in passato: un’ode insomma, alla bicicletta e al suo mondo senza fine, a cui il gruppo fornisce uno spirito libertario e privo di urla gratuite. Parecchi, come nella tradizione, i compagni di viaggio, per non perdere quel senso corale che i Têtes De Bois possono sfoggiare senza vergogna, un fiore all’occhiello che qui si accompagna al meglio della loro produzione. Al di là dell’ipertesto finale di Goodbike Extra (ventun minuti con interventi di Alfredo Martini, Marc Augé, Margherita Hack, Chris Carlsson, in tema ciclistico), il nucleo di un album del genere va oltre la (vita da) bici che elogia, che descrive e da cui fuoriesce per gettarsi in mezzo alla strada. Sono favole reali e ritratti, più che immaginari, trasfigurati, per trovare un senso di resistenza a questo tempo che tutto vorrebbe macinare. Grazie a Satta e compagni non è perduto ancora nulla: si può sognare con una Coppi di Gino Paoli e una Le bal des cols con versi regalati dall’amico Gianni Mura. E poi, ripartire, perché la salita è dura. Per tutti. Grazie, ragazzi, alla prossima curva troverete anche noi a fare il tifo.

tratto dal Mucchio n°670

Ultime recensioni Musica
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...
goat-Requiem-650x650
Goat

Requiem

8

Da un paio di anni campeggiano ai piani alti sui cartelloni dei festival, in America vengono licenziati...
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...