Bastard Sons of Dioniso_The Bastard Sons of Dioniso
The Bastard Sons Of Dioniso

The Bastard Sons Of Dioniso

Lp & Friends/Artist First
4.5

I tempi di X Factor saranno anche lontani, come ci tengono subito a sottolineare. Avranno pure aperto a Gente Che Conta (Ben Harper, Robert Plant, Green Day), facendo probabilmente un figurone come si dice. Ne prendiamo atto, così come prendiamo atto che i Bastard Sons Of Dioniso, giunti al sesto disco sulla lunga distanza, proseguono nella reiterazione all’infinito di un blues-rock all’italiana – non troppo lontani dai Ministri, per capirci – un po’ patinato un po’ ruvido che va avanti a rime baciate (“una notte in trincea invocando una dea”, “queste pallide mura con una faccia più dura”, “ti sei fatto un’idea di me senza parlare con me”), discutibili giochi di parole (Iodio a Milano diventa, ineluttabilmente, “odio Milano”), l’immancabile parodia della crisi economica e degli atteggiamenti sociali che ne conseguono (Compro Oro). Insomma, noi ci proviamo anche a saltare a piè pari i tanti pregiudizi che accompagnano i Bastard Sons Of Dioniso dai tempi delle apparizioni in TV, ma al di là di batterie in bella evidenza e distorsioni pesanti, resta un pugno di canzoni che, a fronte di arrangiamenti ben curati (a proposito, la produzione è di Piero Fabiane), non risultano orecchiabili come forse dovrebbero suonare, né tantomeno cattive quanto vorrebbero essere. Aggiungiamo liriche stereotipate e piatte, e il quadro è completo.

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...