ARE THE ROARING NIGHT
Jagjaguwar/Goodfellas

Dove eravamo rimasti nella saga di Jace Lasek e Olga Goreas, i due giovani sposi di Montreal che da inizio decennio pubblicano a nome The Besnard Lakes? Al 2007, verosimilmente, quando in compagnia di musicisti di Goodspeed You! Black Emperor, Stars, The Dears e A Silver Mt. Zion avevano aggiornato, con assoluta maestria su Are The Dark Horse, le cognizioni che noi, comuni mortali, abbiamo di shoegazing, pop e post-rock. La titanica impresa viene oggi bissata dalla loro terza prova lunga, la cui copertina torna a celebrare il fuoco, elemento del coraggio e della passione: qualità che non si fatica a ritrovare nei meandri di dieci composizioni che esaltano ballate elettrificate con percussioni e parti vocali a dettare i tempi – che non dovrebbero lasciare insensibili i cultori dei Fleetwood Mac di Rumors (Chicago Train, And This Is What We Call Progress) – come pure la più celestiale esperienza psichedelica da provare nel 2010: provate a pensare cosa potrebbe venir fuori se i riverberi languidi e baciati da un pop introspettivo dei Mazzy Star si inserissero sulle linee di basso e chitarra su cui un’etichetta come la Constellation ha costruito le proprie fortune e non sarete distanti dalla magia di Albatross, quattrominutiequarantaduesecondi che se esistesse una Giustizia dovrebbero essere trasmessi per radio ogni quarto d’ora; assieme ad altre schegge eteree e oniriche, esaltate sia dalla voce della Goreas sia da quella di Lasek (Like The Ocean, Like The Innocent Pt. 2, Light Up The Night), che rimandano perfino alle esperienze del Paisley Underground. E così Glass Printer non soltanto è l’esempio di come la psichedelia sia un genere tutt’altro che passato di moda nel Terzo Millennio, ma The Lonely Moans, posta a conclusione dell’opera, certifica la fondatezza del tentativo di riuscire a costruire un percorso malinconico attorno a fiocchi d’introspezione, frammenti di bassa fedeltà ed una appena accennata voglia di elettronica che lascia senza fiato.

tratto dal Mucchio n°668

 

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...