The Way Out
Temporary Residence/Goodfellas

A differenza di molti gruppi finiti sotto l’ampio ombrello dell’“indietronica” al principio del nuovo millennio, i Books hanno sempre fatto categoria a sé. Invece di coltivare un proprio orticello a base di “glitch”, strumenti acustici, frammenti vocali e carillon di ritmi, Nick Zammuto e Paul De Jong hanno sempre dato l’impressione di considerare il collage sonoro come puro e semplice mezzo dalle opportunità potenzialmente illimitate, non fascinazione estetica progressivamente codificabile in linee guida più o meno standard. Parliamo di un percorso che ad ogni episodio (“The Way Out” è il quarto album del duo, a ben cinque anni di distanza dal precedente “Lost And Safe”) ha ricalibrato i propri passi, inglobando poco alla volta il formato canzone all’interno di ingegnose catene di accostamenti.
Se però in “Lost And Safe” la voce di Zammuto era quasi sempre presente, il più delle volte intenta a doppiare frammenti vocali recuperati in qualche oscuro antro della coscienza collettiva americana, qui c’è un nuovo e salutare rimescolamento degli ingredienti che ravviva la formula, introducendo cospicue dosi di elettricità e addirittura, in più di un brano, una veste che verrebbe da definire rock. È il caso di “I Am Who I Am”, che sembra una continuazione con altri mezzi di “Thela Hun Ginjeet”, brano dei King Crimson presente su “Discipline”. E viene fuori anche l’eredità di certo post rock, poiché “Free Translator” potrebbe facilmente appartenere al repertorio di David Grubbs. Ma sono solo alcune fra le molteplici facce del progetto: se “A Cold Freezin’ Night” è una pura e semplice variazione sul tema dell’accostamento bizzarro, il sense of humour che sostiene il progetto fin dall’inizio si manifesta in tutta la sua forza nella brillante “The Story Of Hip Hop”, una specie di stralunato omaggio al genere omonimo costruito a partire da una storia per bambini degli anni 50 che narra le vicende di una cavalletta. “Tout se tient”, come si dice in questi casi.

tratto dal Mucchio n° 672/673

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....