The Way Out
Temporary Residence/Goodfellas

A differenza di molti gruppi finiti sotto l’ampio ombrello dell’“indietronica” al principio del nuovo millennio, i Books hanno sempre fatto categoria a sé. Invece di coltivare un proprio orticello a base di “glitch”, strumenti acustici, frammenti vocali e carillon di ritmi, Nick Zammuto e Paul De Jong hanno sempre dato l’impressione di considerare il collage sonoro come puro e semplice mezzo dalle opportunità potenzialmente illimitate, non fascinazione estetica progressivamente codificabile in linee guida più o meno standard. Parliamo di un percorso che ad ogni episodio (“The Way Out” è il quarto album del duo, a ben cinque anni di distanza dal precedente “Lost And Safe”) ha ricalibrato i propri passi, inglobando poco alla volta il formato canzone all’interno di ingegnose catene di accostamenti.
Se però in “Lost And Safe” la voce di Zammuto era quasi sempre presente, il più delle volte intenta a doppiare frammenti vocali recuperati in qualche oscuro antro della coscienza collettiva americana, qui c’è un nuovo e salutare rimescolamento degli ingredienti che ravviva la formula, introducendo cospicue dosi di elettricità e addirittura, in più di un brano, una veste che verrebbe da definire rock. È il caso di “I Am Who I Am”, che sembra una continuazione con altri mezzi di “Thela Hun Ginjeet”, brano dei King Crimson presente su “Discipline”. E viene fuori anche l’eredità di certo post rock, poiché “Free Translator” potrebbe facilmente appartenere al repertorio di David Grubbs. Ma sono solo alcune fra le molteplici facce del progetto: se “A Cold Freezin’ Night” è una pura e semplice variazione sul tema dell’accostamento bizzarro, il sense of humour che sostiene il progetto fin dall’inizio si manifesta in tutta la sua forza nella brillante “The Story Of Hip Hop”, una specie di stralunato omaggio al genere omonimo costruito a partire da una storia per bambini degli anni 50 che narra le vicende di una cavalletta. “Tout se tient”, come si dice in questi casi.

tratto dal Mucchio n° 672/673

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...