MA FLEUR
Ninja Tune/Family Affair

Metti il cd nel lettore, e ti chiedi se per distrazione non hai sbagliato qualcosa: parte To Build A Home, ed è uno dei migliori pezzi mai fatti da Antony & The Johnsons. Davvero. Peccato che non ci siano né Antony né i Johnsons; al loro posto, Jason Swinscoe e la sua navicella cinematica, impreziosita dalla scoperta del canadese Patrick Watson, una voce che è in tutto e per tutto quella del suo ben più famoso collega, sfumature comprese. Setta subito il tono, questa apertura: perché l’intero Ma Fleur è una lunga, suggestiva, malinconica elegia acustica, speziata sì di jazz, ma solo speziata, nulla di più. Per il resto, viene in mente Nyman (Prelude, Into You), viene in mente il lavoro ai fiati di Oliver Lake per Björk in Debut (la title track), viene in mente – facciamo il paragone con un lavoro italiano – il recente bellissimo disco da solista di Egle Sommacal per sola chitarra acustica (Music Box). Certo, alcuni momenti sono tipicamente Cinematic Orchestra, nello specifico quelli con Fontella Bass alla voce, ovvero Familiar Ground e Breathe: ma, per dire, Breathe è da un lato un perfetto corrispettivo di Evolution, la miglior traccia del precedente Every Day, un corrispettivo però sussurrato, trattenuto, esattamente come sussurrato e trattenuto è tutto l’album. Un album comunque molto bello. Impreziosito da una partecipazione vocale di prestigio come quella di Lou Rhodes in Time And Space e, più in generale, anche coraggioso nel cercare cocciutamente la suggestione malinconica, senza alzare mai i toni e cercare facili effetti speciali. Swinscoe si conferma produttore di rara eleganza, anzi, in tal senso progredisce ulteriormente dal punto di vista tecnico (sentire come ha inserito un frammento di chitarra di Egberto Gismonti in Child Song, ad esempio). Magari Ma Fleur non soddisferà chi vuole un ascolto d’impatto, ma di sicuro entrerà nelle case e nei cuori di chi sa concedersi, di tanto in tanto, il tempo di rilassarsi, immalinconirsi, svanire negli spazi tra una nota e l’altra.

(Recensione tratta dal Mucchio n.634 – Maggio 2007)

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....