MA FLEUR
Ninja Tune/Family Affair

Metti il cd nel lettore, e ti chiedi se per distrazione non hai sbagliato qualcosa: parte To Build A Home, ed è uno dei migliori pezzi mai fatti da Antony & The Johnsons. Davvero. Peccato che non ci siano né Antony né i Johnsons; al loro posto, Jason Swinscoe e la sua navicella cinematica, impreziosita dalla scoperta del canadese Patrick Watson, una voce che è in tutto e per tutto quella del suo ben più famoso collega, sfumature comprese. Setta subito il tono, questa apertura: perché l’intero Ma Fleur è una lunga, suggestiva, malinconica elegia acustica, speziata sì di jazz, ma solo speziata, nulla di più. Per il resto, viene in mente Nyman (Prelude, Into You), viene in mente il lavoro ai fiati di Oliver Lake per Björk in Debut (la title track), viene in mente – facciamo il paragone con un lavoro italiano – il recente bellissimo disco da solista di Egle Sommacal per sola chitarra acustica (Music Box). Certo, alcuni momenti sono tipicamente Cinematic Orchestra, nello specifico quelli con Fontella Bass alla voce, ovvero Familiar Ground e Breathe: ma, per dire, Breathe è da un lato un perfetto corrispettivo di Evolution, la miglior traccia del precedente Every Day, un corrispettivo però sussurrato, trattenuto, esattamente come sussurrato e trattenuto è tutto l’album. Un album comunque molto bello. Impreziosito da una partecipazione vocale di prestigio come quella di Lou Rhodes in Time And Space e, più in generale, anche coraggioso nel cercare cocciutamente la suggestione malinconica, senza alzare mai i toni e cercare facili effetti speciali. Swinscoe si conferma produttore di rara eleganza, anzi, in tal senso progredisce ulteriormente dal punto di vista tecnico (sentire come ha inserito un frammento di chitarra di Egberto Gismonti in Child Song, ad esempio). Magari Ma Fleur non soddisferà chi vuole un ascolto d’impatto, ma di sicuro entrerà nelle case e nei cuori di chi sa concedersi, di tanto in tanto, il tempo di rilassarsi, immalinconirsi, svanire negli spazi tra una nota e l’altra.

(Recensione tratta dal Mucchio n.634 – Maggio 2007)

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...