a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

NAWA/GOODFELLAS
8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo con The Dwarfs Of East Agouza: la contaminazione sonora tra Oriente e Occidente ha la forma di un’improvvisazione libera da convenzioni e retorica, permettendo al risultato di essere superiore alla somma delle sue parti. Il merito è in primo luogo del retroterra culturale da cui provengono i componenti del trio: Alan Bishop, voce e basso degli indimenticati Sun City Girls e co-fondatore di un’etichetta pionieristica nel suo attento sguardo (occidentale) ai suoni del Medio Oriente, Sublime Frequencies; il chitarrista, con base a Montreal e vicino al giro Constellation, Sam Shalabi e il compositore egiziano Maurice Louca. Il flusso di queste tre coscienze supera e rende labili i confini tra free jazz, krautrock, musica tradizionale africana e araba – dando una foggia incredibilmente compiuta a lunghe jam session avvenute nell’aprile del 2014 – (anche) grazie alla componente geografica: la città di El Cairo, dove i tre musicisti si sono trovati a vivere e suonare insieme, specchio di un crocevia che è il cuore pulsante dell’album.

Come ogni esplorazione psichedelica che si rispetti, c’è poi l’elemento divino: nella religione egizia, Bes è il dio nano protettore di “tutto ciò che è bene”; dal funk ipnotico e circolare dell’apertura con Baka Of The Future alla mastodontica chiusura di Museum Of Stranglers – partenza sulle rive del Nilo e arrivo agli estremi del cosmo in 35 minuti – Bes è trasposizione di un sentimento estatico e liberatorio, benevolo per corpo e mente. I groove, ossessivi e meticci, sconfinano in visioni di melodie orientali (Clean Shanin), trasformando l’improvvisazione più percussiva in esperienza lisergica attraverso un’elettronica minimale o fraseggi di basso e chitarra reiterati (Where’s Turbo), sostando a più riprese nel deserto, ricreandone le atmosfere afose e allucinate senza mai prosciugare la linfa ritmico-vitale. Uno di quei viaggi memorabili di cui ci ricorderemo anche a fine anno.

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...