thexx-iseeyou
The xx

I See You

Young Turks/XL/Self
9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è però qualcosa di nuovo, adesso: la cameretta è diventata enorme, tipo il Forum di Assago, lunedì 20 febbraio. E dire che avevano provato a trasporre quella sensazione d’intimità pure dal vivo: durante il Manchester International Festival (luglio 2013) e nella Drill Hall del Park Avenue Armory, a New York (marzo 2014), sempre di fronte a poche decine di spettatori. Stavano per mettere in cantiere questo album, allora. Strada facendo, è capitato poi che Jamie abbia piazzato un colpo da solista della potenza di In Colour. Cosicché, accostandosi a I See You, il pensiero banale è che sia un disco segnato anch’esso dal suo tocco. E l’iniziale Dangerous – trombe squillanti captate chissà dove, elastico giro di basso, funk da visi pallidi – sembra confermarlo: la prosecuzione di Loud Places con altri mezzi. Di sicuro l’abilità nella manipolazione delle fonti sonore da lui acquisita ha influito in misura rilevante sul processo creativo: basti ascoltare Lips, terzo episodio in sequenza, dopo il malinconico e limpidissimo Say Something Loving. Lo introduce e caratterizza un campionamento da Just, madrigale incluso nella colonna sonora di Youth del nostro Sorrentino, che dà tono alla canzone più suggestiva delle dieci in scaletta: percussioni latenti, arpeggio sottilmente esotico, atmosfera d’incanto. Del frammento da I Can’t Go For That di Hall & Oates impiegato in On Hold già si sa, trattandosi del singolo, con le voci di Romy e Oliver intrecciate in una deliziosa trama narrativa.

Ovviamente si parla d’amore, a un passo dal precipizio: la specialità della casa. Performance, ad esempio: “Vedrai che mi ferirò / Quando avrò il cuore infranto / Lo metterò in scena / Esibendolo su una faccia coraggiosa”, canta Romy, fragile ma senza pudore. Risultato: pop pressoché perfetto. Impacchettato in un involucro metallizzato a specchio. Perché alla fine la musica è così: “Come vedere riflessi di te stesso nelle altre persone”, sostiene Jamie.

Commenti

Ultime recensioni Musica
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...