thexx-iseeyou
The xx

I See You

Young Turks/XL/Self
9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è però qualcosa di nuovo, adesso: la cameretta è diventata enorme, tipo il Forum di Assago, lunedì 20 febbraio. E dire che avevano provato a trasporre quella sensazione d’intimità pure dal vivo: durante il Manchester International Festival (luglio 2013) e nella Drill Hall del Park Avenue Armory, a New York (marzo 2014), sempre di fronte a poche decine di spettatori. Stavano per mettere in cantiere questo album, allora. Strada facendo, è capitato poi che Jamie abbia piazzato un colpo da solista della potenza di In Colour. Cosicché, accostandosi a I See You, il pensiero banale è che sia un disco segnato anch’esso dal suo tocco. E l’iniziale Dangerous – trombe squillanti captate chissà dove, elastico giro di basso, funk da visi pallidi – sembra confermarlo: la prosecuzione di Loud Places con altri mezzi. Di sicuro l’abilità nella manipolazione delle fonti sonore da lui acquisita ha influito in misura rilevante sul processo creativo: basti ascoltare Lips, terzo episodio in sequenza, dopo il malinconico e limpidissimo Say Something Loving. Lo introduce e caratterizza un campionamento da Just, madrigale incluso nella colonna sonora di Youth del nostro Sorrentino, che dà tono alla canzone più suggestiva delle dieci in scaletta: percussioni latenti, arpeggio sottilmente esotico, atmosfera d’incanto. Del frammento da I Can’t Go For That di Hall & Oates impiegato in On Hold già si sa, trattandosi del singolo, con le voci di Romy e Oliver intrecciate in una deliziosa trama narrativa.

Ovviamente si parla d’amore, a un passo dal precipizio: la specialità della casa. Performance, ad esempio: “Vedrai che mi ferirò / Quando avrò il cuore infranto / Lo metterò in scena / Esibendolo su una faccia coraggiosa”, canta Romy, fragile ma senza pudore. Risultato: pop pressoché perfetto. Impacchettato in un involucro metallizzato a specchio. Perché alla fine la musica è così: “Come vedere riflessi di te stesso nelle altre persone”, sostiene Jamie.

Commenti

Ultime recensioni Musica
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8.5

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...