13 Blues For Thirteen Moons
Constellation/Goodfellas

Perennemente in bilico tra la denuncia di una umanità destinata a soccombere sotto il peso delle proprie contraddizioni e dei propri misfatti, una attitudine millenarista ereditata dal progetto che ha originato il nucleo della band, gli ormai archiviati Godspeed You! Black Emperor, e il riscatto umanistico attraverso un’organizzazione artistica do it yourself dalla solidissima e inattaccabile etica anarco-libertaria, la formazione di Montreal dal nome cangiante arriva infine alla sua prova più matura. Non che i lavori precedenti fossero meno determinati e disperati di questo, anche perché l’intensità è sempre stata l’unica cifra espressiva possibile per Efrim e soci, ma questa volta il suono, rafforzato dall’ingresso dietro ai tamburi del devastante Eric Craven, proveniente dai compagni di scuderia Hanged Up, alimenta un fuoco di fila inaudito e mai come ora elettrico, se possibile ancora più violento delle esplosioni orchestrali dell’Imperatore Nero. Non crediamo che il motivo di una tale compattezza risieda nel fatto di aver messo su nastro composizioni ampiamente collaudate dal vivo: è l’intensità che si intravede nei testi (1.000.000 Died To Make This Sound parla con commovente umanità e senza scivolare nella retorica del cimitero di morti e fallimenti di cui è lastricata la storia della musica) a richiedere una tale forza, che si manifesta attraverso richiami agli abissi tribali ed elettrici dei primi Amon Duul II o degli High Tide diluiti – si fa per dire – in geometrie che stanno tra il folk e l’hardcore cannibale targato The Ex. E c’è una canzone, soprattutto, ad averci lasciati senza fiato, la conclusiva Blindblindblind, ballata che ci ha ricordato nel mood la struggente malinconia di Refugees dei Van Der Graaf Generator. Stessa sensazione di bilico, stessa volontà di aggrapparsi comunque a qualcosa che forse non c’è ma ci tiene in vita, la speranza.

Recensione tratta dal Mucchio 644

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...