Goodbye Bread
Drag City/Self

Con gli altri membri della vivacissima scena di San Francisco di cui fa parte (Thee Oh Sees, Sic Alps, The Fresh & Onlys, Sonny & The Sunsets, Kelley Stoltz), il ventitreenne Ty Segall condivide sia la passione per il pop-rock degli anni 60 (e in misura minore 70) che l’iperproduttività. In pochi anni di carriera discografica, infatti, lo statunitense ha prodotto da solo o in compagnia un numero decisamente alto di album, ep, singoli e cassette, rendendo operazione improba tentare di tracciarne un percorso. Tanto vale allora partire da questo esordio su Drag City, perfetta porta d’ingresso per un mondo di canzoni semplici quanto riuscitissime nella loro orecchiabilità: acidule caramelle di psichedelia lo-fi a tinte garage, in cui robuste dosi di quelle distorsioni sature e di quelle sonorità sporchissime tanto care – senza allontanarci troppo nel tempo – anche a Wavves e irregolari aperture acustiche degne del Beck degli esordi sono protagoniste insieme a efficaci melodie di stampo lennoniano di uno scalcinato quanto vivace menage a trois, a cui ben presto ci si ritrova assuefatti. Al punto che il disco in questione non solo si è conquistato già da settimane un posto fisso nel lettore di chi scrive, ma sembra aver tutte le intenzioni di conservarlo ancora a lungo.

tratto dal Mucchio n° 684/685

Ultime recensioni Musica
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...