Under The Influence: Carl Barât

Dmc/Audioglobe

Quali sono le canzoni che hanno influenzato più di tutte un artista? Una domanda a cui, già da qualche tempo, cercano di rispondere le raccolte della serie “Under The Influence”, che in passato hanno avuto come curatori nomi eccellenti come Morrissey, Paul Weller e Ian Brown. Per questa nuova uscita della collana, invece, il timone passa nelle mani di Carl Barât, ovvero la metà (relativamente più) sana degli ormai ex Libertines. A lui il compito di esplicitare almeno parte delle proprie fonti di ispirazione. Alcune persino ovvie, come Clash (“Remote Control”), Jam (“The Eton Rifles”) e Smiths (“Bigmouth Starts Again”), altre comunque prevedibili, dagli Stranglers di “No More Heroes” ai New York Dolls di “Personality Crisis”, altre un po’ di meno (“Hurricane” di Bob Dylan, “Who’s Got The Crack” dei Moldy Peaches), passando per nomi in un certo senso inevitabili come Small Faces, David Bowie e La’s. Le vere sorprese, però, sono in apertura e chiusura del programma, rispettivamente la dolcissima “Dream A Little Dream Of Me” nella versione dei Mamas And Papas e l’hip-hop tutto britannico della “Fit But You Know It” firmata The Streets. Tutto questo per dimostrare che il buon Carl magari non sarà fortunato nello scegliersi i compagni di band, ma per lo meno – pur senza prendersi troppi rischi – ha gusti musicali impeccabili. Al di là del pretesto, una signora compilation.

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....